Progetto ADRIAMET (2004-2008)

Sintesi del progetto

Il progetto ADRIAMET nasce dall'esigenza di strutturare un sistema previsionale per l'Adriatico, per fornire un supporto alla navigazione, e favorire la collaborazione interregionale ed internazionale nella condivisione di dati, strumenti e nozioni previsionali in campo meteo-marino con integrazioni anche sulla qualità del mare.
L'attenzione del Progetto si rivolge quindi ai due filoni di monitoraggio e previsione già in sviluppo da parte degli istituti coinvolti:
- monitoraggio e previsione meteorologica
- monitoraggio e previsione della qualità delle acque
Gli obiettivi del progetto
- redigere in collaborazione interregionale/internazionale uno o più bollettini multilingua di previsione meteorologica e di moto ondoso destinati all'utenza operante nel settore navigazione (pesca, trasporto, navigazione sportiva);
- integrare o potenziare le reti di monitoraggio già esistenti, anche con l'aggiunta di nuove stazioni a terra e di una o più boe meteomarine, e con l'installazione di webcam in aree costiere, e diffondere le relative informazioni tra cui report sullo stato delle acque;
- creare un sistema informatico di rete che possa essere usato come collettore dei dati delle stazioni di comune interesse delle reti di monitoraggio degli istituti coinvolti, e dall'altra consentire una moderna ed efficace diffusione delle informazioni e degli elaborati risultanti verso la più ampia utenza.
Per quanto attiene l'ambito meteorologico, ADRIAMET si correla ai progetti METEORISK (www.meteorisk.info) e FORALPS (www.unitn.it/foralps), presentati per il programma Interreg IIIB Spazio Alpino, cui partecipano fra l'altro ARPA Veneto e ARPA Friuli Venezia Giulia. I progetti citati sono accomunati da uno scambio di informazioni meteorologiche e di esperienze operativo-previsionali che coinvolgono le strutture locali e costituiscono un importante momento di affinamento e specializzazione del sistema ordinario di scambio dati a livello internazionale (GTS). Sulla scorta delle esperienze maturate nei citati progetti, in ADRIAMET verrà prodotto un bollettino meteorologico previsionale con il contributo sinergico dei servizi meteo coinvolti e dei sistemi di monitoraggio integrati.
Per quanto attiene l'ambito "qualità delle acque", il progetto ADRIAMET trova connessione e attiva collaborazione con un altro Progetto di ARPAV dal titolo "Sviluppo delle attività di studio e monitoraggio sull'evoluzione dell'ecosistema marino-costiero ai fini della tutela, della gestione integrata e della valorizzazione della risorsa 'mare'", presentato per Interreg IIIA/Phare CBC Italia-Slovenia 2000-2006, che ha come finalità lo studio ed il monitoraggio dell'evoluzione dell'ecosistema marino-costiero e la gestione della rete regionale di boe meteomarine. La connessione tra i due progetti si concretizza anche nell'impostazione di un sistema per il monitoraggio congiunto meteomarino e ambientale nell'Adriatico, nonché nella produzione di un bollettino di qualità delle acque che si avvalga delle singole competenze degli istituti coinvolti e del valore aggiunto dall'integrazione dei sistemi di monitoraggio.